Il senso della convenzione

La nostra cooperativa opera a Parma dal 2003 e si caratterizza per la mission esplicitamente orientata alla creazione di opportunità e spazi di lavoro per persone svantaggiate. Assumere lavoratori altrimenti esclusi dal mercato del lavoro, oppure condannati alla dipendenza dal sistema assistenziale, è la finalità, non certo il mezzo, attraverso il quale realizziamo la nostra attività d’impresa. Al fine del raggiungimento di quanto sopra, siamo convinti che il mondo delle imprese e la cooperazione sociale possano offrirsi reciprocamente stimoli importanti, ciascuno dando un insostituibile contributo alla promozione e alla creazione di opportunità dei diversi attori. Dalla nostra esperienza riteniamo di poter affermare che il ricorso a questo strumento consente il raggiungimento di alcune finalità specifiche quali:

  • finalità sociale, legata all’utilizzo di uno strumento di promozione dell’inserimento lavorativo di fasce svantaggiate di lavoratori attraverso la valorizzazione del ruolo delle cooperative sociali di tipo B, che hanno come finalità l’ingresso nel mercato del lavoro di persone in situazione di svantaggio. Tale attenzione potrebbe anche rientrare in una più ampia strategia di Responsabilità Sociale di Impresa;
  • finalità giuridica, legata all’assolvimento dell’obbligo;
  • finalità economica, legata al contenimento dei costi operativi delle attività esternalizzate, alla riduzione dei costi relativi all’inserimento del disabile in termini sia di costo del lavoro, che di tutoraggio, che di adeguamento della struttura aziendale, di miglioramento delle condizioni di flessibilità delle strutture di costo;
  • finalità di carattere competitivo, connessa alla possibilità di concentrare le risorse aziendali su attività che possono creare e sviluppare il vantaggio competitivo dell’azienda, attraverso il potenziamento delle proprie core competence.