CONVENZIONI

Cos’è una Convenzione per l’assolvimento degli obblighi previsti dalla L.68/99 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”.Una nuova opportunità costituita dalla convenzione ex. dall’art.14 del D.Lgs. 276/2003 che ha come finalità l’inserimento lavorativo dei lavoratori disabili nelle cooperative sociali di tipo B, attraverso la fornitura di commesse da parte di aziende soggette all’obbligo di assunzione di disabili in base alla normativa vigente.

Attraverso la sottoscrizione di una specifica convenzione, le aziende esternalizzano lavoro alle cooperative sociali che impiegano lavoratori disabili con difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario e possono assolvere, in questo modo, all’obbligo di riserva secondo quanto stabilito dalla legge 68/99 che disciplina le “Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili”.

L’utilizzo di questo strumento, quindi, consente alle aziende di adempiere parte degli impegni occupazionali previsti dalla L. 68/99 (per le imprese con un numero di addetti compreso tra 15 e 35 è possibile adempiere all’intero impegno occupazionale), mediante l’affidamento di commesse lavorative a cooperative di inserimento lavorativo. Il datore di lavoro committente, per la durata della commessa (periodo non inferiore a 12 mesi), potrà computare i lavoratori disabili inseriti nella cooperativa sociale in esecuzione della convenzione, per la copertura di parte della propria quota d’obbligo.

Anche in questo periodo, nonostante le difficoltà venutesi a creare a seguito della crisi economica, è stato mantenuto un trend di crescita nel ricorso a questo strumento, soprattutto alla luce del grado di flessibilità che esso può offrire nell’adempimento agli obblighi di legge.